I 25 punti che formano un triangolo

6 gennaio 2019

1 – Ritrovo ad Opicina.

2 – Freddo pungente tendente al freddo penetrante.

3 – Direzione Kosovelova Pot lungo foiba Opicina, sotto Orsario, verso Vrhovlje.

4 – Freddo penetrante tendente al caldo da sforzo.

5 – Solcatura vergine del sentiero racchiuso tra Kozji Vrh, Tomaiski Govec, Govcic. Godimento.

6 – Labirintica Tomaj, ogni volta che ci vai, sentieri nuovi troverai.

7 – Nuovi passaggi verso Brje, verso Ponikve, verso Auber.

8 – Ricerca del taglio diretto per la val Rasa.

9 – Trovato!! Figo!!

10 – Valle sempre incantevole, sensazioni di montagna, profumi di campagna.

11 – Risalita verso Kazlje, asfalto scorrevole, un uomo solo al comando…

12 – Tizio rèduce dalle tre cime (Tajano, Lanaro, Nanos).

13 – Caio rèduce da influenzina.

14 – Sempronio redùce l’andatura.

15 – Direzione Grahovo Brdo, tendente Storje, ricerca dell’ Eden.

16 – Dopo l’Eden spunta la Savana.

17 – A ore 8 un maiuscolo Nanos.

18 – A ore 13 è ora di mangiare. A Storje storie storte.

19 – Nuovi tagli da sperimentare, chance Filipcje Brdo.

20 – Disciplina e concentrazione in mtb.

21 – Ora di ripartire

22 – Rifornimento di liquidi.

23 – Riempimento borracce.

24 – Ritorno classico: Sezana, Orlek, Trebiciano.

25 – Campo carri, sunto di giornata: Icefoot in forma, Cinci in formalina, Bussola informale.


Distanza totale: 56.39 km
Altitudine massima: 395 m
Totale salita: 936 m
Total time: 06:38:33
Scarica

2 commenti su “I 25 punti che formano un triangolo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.