Contro l’ADSL usate le protezioni!

Domenica 3 dicembre 2017: giornata mondiale della lotta contro l’ ADSL.

E’ da tanti anni che la lotta contro questo virus che inibisce l’uscita dalle mura domestiche a discapito di una sana attività fisica viene combattuto.
Anche i MIB non ne sono immuni e nonostante i ripetuti appelli a combattere la pigrizia, magari usando apposite protezioni, qualcuno viene comunque contagiato.

Vediamo alcuni esempi che possano servire da monito:

  • MAVERICK

Pur di risparmiare sottoscrive un contratto capestro con una anonima società telefonica che gli garantisce internet a prezzi stracciati. In pratica però lo sequestra tra le mura domestiche per smanettare sul computer per tutto l’anno ma con la clausola “120 minuti free” lo obbliga, spacciandola per regalo, ad una escursione improvvida con una guida inaffidabile.

  • DURACELL

In una giornata di sole tendente al tiepido, leggermente ventilata, che farebbe alzare dalla poltrona anche il meno temerario dei pigri, preferisce collegarsi alla realtà virtuale ed immaginarsi in mezzo al mare pedalando sui rulli.

  • PATOCO

Invece di aggregarsi con tutto il gruppo in una coinvolgente escursione sulla neve, la sua abilità di informatico lo proietta in un mondo immaginario fatto di coni gelato, boschi cittadini, discese xc-enduro, krampus…
In questo caso più che l’ADSL il problema sembra sia il pusher…

Potremmo elencarvi molti altri esempi di persone contagiate dal virus che inchioda le persone davanti ad un monitor, piuttosto vogliamo incoraggiarvi al contrario, dotatevi di protezioni e affrontate la vita reale.
Ecco un piccolo vademecum:

  • Chi di voi non ha giocato a calcio in gioventù? Rispolverate dalla cantina i vostri vecchi parastinchi con protezione del malleolo e indossateli senza indugio.

  • Tutti hanno una figlia, un nipote, una vecchia zia che ha praticato pattinaggio o pallavolo. Requisite paragomiti e paraginocchia e fatene il giusto uso.

  • La scelta del casco: fatevi aiutare dal vostro assistente e scegliete quello più protettivo.

  • Se vostra figlia fa snowboard siete a cavallo! Rubatele il paraschiena.

  • La moto non poteva mancare a noi giovani anni ’90. Tirate fuori dalla naftalina il vostro Dainese con paraspalle e paragomiti ancora perfettamente conservato.

  • Se ancora non vi sentite al sicuro aprite il bagagliaio della vostra macchina.

Direi che così non vi manca proprio niente, potete sicuramente andare tranquilli e protetti.

Per la cronaca Icefoot e Medioman hanno onorato alla grande la giornata di lotta contro l’ADSL: una volta il Tobograd e due volte il Pivo Trail li hanno soddisfatti alla grande.

Per non parlare della mitica Streif.


Distanza totale: 15.76 km
Altitudine massima: 359 m
Totale salita: 660 m
Tempo totale: 01:58:09
Scarica

Un commento su “Contro l’ADSL usate le protezioni!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *