Giro del klinz

23 dicembre 2017

Alle prime luci dell’alba…

…ombre in calzamaglia vagano per Basovizza.

Sono i MIBB, Mitica Banda Bassotti, pronti per l’azione quotidiana.
I servizi segreti dell’Ente, di cui è membro, hanno fornito al Prof un documento segretissimo.
Nessuno può leggerne il contenuto…

…ed a tutti è stato estorto il giuramento del silenzio, pena l’esclusione dal giro quotidiano.

Il misterioso elenco già puzza di bruciato al Cinci, perché la sua Taianata viene sostituita a forza da galoppate tra il Sincrotrone e la Foiba.
I MIBB non sarebbero Bassotti se non si facessero rubare la Taianata da Stefania e LucianoMTB, lì in ascolto per caso…..

Ai sussurri del Prof, la miseritudine della proposta fa schifare la bella, che apostrofa la giornata MIB come un “giro del klinz”.
Con sorriso beffardo, forte della segretezza dei suoi dati, il Prof incita le masse per dare gas ai motori…
Tempo di un rapido zig-zag superando il pavè dell’anello di luce, che la Grotta del Bosco dei Pini è raggiunta.

Sarà l’unica cavità linda, perché oggi si va in cerca del nero più nero…
La tappa numero due è il Pozzo dei Colombi, voragine inquietante e degna di una cupa storia

Ci vuole una ventata di aria frizzante, che il gruppetto non si lascia sfuggire, con splendida vista sul Taiano baciato dal sole… Al Cinci scende una lacrimuccia.

Per farla asciugare ed uccidere l’amarezza, Cinci si lancia in un rock-and-roll lungo la cresta carsica nota come “taja-gome”.
Si prosegue fino alle jazere…

…dove la Natura dà spettacolo…

…ed i MIB, capendo fischi per fiaschi, inscenano uno spettacolo di bocce con le pigne!

E la lista segreta? Tutto è architettato dal Prof per avvicinarsi lungo il percorso della Lanaro Granfondo alla grotta più ricca di tutte… N-NE di Basovizza… così ricca di elettrodomestici che è stata soprannominata Unieuro.

Dopo soli 4 km dalla partenza, le gambe sono calde… Cinci in testa guida il gruppo affamato di nuove scoperte verso Gropada.
Dopo attimi di incertezza causati da un GPS non affidabile, anche Pozzo Mattioli è raggiunto.

Scatta la gara di misuraggio con lancio del sasso e conteggio millesimale a voce. Bussola usa invece il sistema dell’eco-sonar… eccolo in azione per la conferma della misura.

E’ giunto il momento di sconfinare… ormai stanchi con 13 km nelle gambe, ci si riposa sotto l’albero di Napoleone…

Più che riposare, i MIB non perdono un attimo per le importanti sessioni di photo-styling.


Orpo, è già ora! Il Bussola deve rientrare… Le ultime due tappe della lista segreta sono appetitose, ma la Banda Bassotti non è Banda se si separa!
Il giro del klinz ha il suo apice a Orlek, dove l’unico bar è chiuso. Il brindisi è sfumato, ma tutti (o quasi) son soddisfatti dell’ultima ginkana tra torrioni di calcare, funghi di pietra e incroci malefici.


Cinci opta per la partita registrata, Bussola per la famiglia, Diesel per una galoppata e Medioman, con il Prof, per una scassata Strada romana, ormai impossibile da domare.
…e gli ultimi due siti della lista? Chi sarà MIB, saprà.


Distanza totale: 29.55 km
Altitudine massima: 465 m
Totale salita: 474 m
Tempo totale: 03:37:20
Scarica

Flickr_MIB
Tutte le foto di questa uscita le trovate nel nostro album su Flickr

3 commenti su “Giro del klinz”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.