Il giro dei record (reverse)

30 ottobre 2016

Via Whatsapp si parla di un giro NAR sul Trstelj. Sarà proprio così?

Al ritrovo ad Opicina arriva Icefoot in auto (!!!), Bussola e Medioman in auto, il neoMIBadepto Giuseppe in auto, due MIB a sorpresa (Maik e Spargel) in auto… e il Cinci dov’è? Non si sarà mica addormentato? No, arriva in bici, dopo aver resistito fino a 5 giri dalla fine del MotoGP!

Dopo i convenevoli inizia il dibattito: Maik e Spargel vogliono ripetere il Tour dei record di oltre un’anno fa, senza stress velocistici, Icefoot vuole il Trstelj, Bussola vuole tornare a casa alle 13, Giuseppe vuole solo pedalare in gruppo… Ardua decisione, cassato il Trstelj con sconforto di Icefoot, ormai pronto ad abbandonare i MIB, si decide per un giro ad inseguimento dei due scissionisti.

Spargel è un segugio a seguire la traccia sul GPS, non vuol sbagliare neanche una svolta ed in effetti è proprio così, peccato che la traccia è menzognera e dopo poco Cinci e Medioman si accorgono che si sta percorrendo il Tour al contrario… Poco male!

Dopo pochi chilometri già la prima defezione, Giuseppe è richiamato all’ordine e deve rientrare per evitare il muliebre kazziatonen, alle porte di Filipcje Brdo.

Il gruppo prosegue immerso nei colori autunnali, passando per Kriz, Tomaj, Brje, Kopriva.

foto-30-10-16-10-17-08

Siamo in periodo pre Giorno dei Morti, quindi è giusto che ci sia il cassonetto differenziato per i lumini…

foto-30-10-16-10-53-02

Bussola latticizzato, ma con 3 bar per pneumatico, decide che forse è il caso di abbassare la pressione e si sfrutta la scusa per una pausa merenda, prima di ripartire verso Hrusevica, Tupelce, Kobjeglava, fino ad intraprendere il sentiero verso la Rabotnica.

foto-30-10-16-10-53-29

Sono quasi le 12, il richiamo del pranzo con famiglia per Bussola equivale al canto delle sirene di Ulisse. Tentiamo di incatenarlo, ma non c’è niente da fare, dietro-front e ritorno all’auto, dopo averlo rifornito di carta dei sentieri, app su smartphone, collare GPS…

Nel sommaco multicolore spuntano i MIB, nella foto ce ne sono quattro. Trovateli tutti.

foto-30-10-16-12-34-05

In alto il panorama è sempre spettacolare, con vista dalla selva di Ternova fino al Nanos.

foto-30-10-16-12-53-42

E’ passata più di un’ora dalla fuga di Bussola, arriva un messaggio ad Icefoot: “Aiuto!”, no per fortuna è scritto: “Auto!”. E’ andata bene, anche stavolta non servono i cani da salvataggio e la Protezione Civile…

A Staniel, Maik e Spargel si staccano dal gruppo e si trasformano in perfetti turisti per un giro nel bel paese carsico.

foto-30-10-16-13-37-59

img_20161030_141225

Cinci, Icefoot e Medioman decidono che è ora di ricaricare le batterie tra prosciutto crudo e gnocchi al gorgonzola,alla gostilna Grka di Hrusevica, dove i due suddetti villeggianti si ricongiungeranno dopo poco.

E’ il primo giorno di ora solare, bisogna quindi rientrare con un buon passo, ripercorrendo parte del percorso mattutino. Il sole va verso il tramonto e i colori autunnali sono ancora più accentuati.

foto-30-10-16-15-49-47

foto-30-10-16-16-20-19

foto-30-10-16-16-27-33

Ore 17:20: il quadrivio di Opicina ci accoglie appagati, con il sole ormai scomparso.

Sarà soddisfatto anche il dimissionario Icefoot? Ebbene si, la scoperta di sentieri sconosciuti ha fatto il miracolo!


Distanza totale: 77.14 km
Altitudine massima: 407 m
Totale salita: 1302 m
Tempo totale: 08:18:41
Scarica

Flickr_MIB
Tutte le foto di questa uscita le trovate nel nostro album su Flickr

2 pensieri su “Il giro dei record (reverse)”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *