Auremiano di gruppo

14 aprile 2016

Una lotta intestina serpeggia da tempo tra i MIB, due opposte fazioni si confrontano su un referendum nazionale: Taia-No o Taia-SI?
Per tagliare la testa al toro, domenica mattina ritrovo a Basovizza per pedalata in direzione… Auremiano (Vremscica)!

Anche per questa uscita oltre ai soliti noti Cinci, Medioman, Patoco, Prof e Spargel, con piacere vengono accolti Doris e Fabio, Daniela e Roberto, Michele, nonchè come guest star “straniera” Gianni dalla Toscana. Oramai la fama dei MIB non ha più confini!

Pronti… Via! 11 biker iniziano con un bel riscaldamento lungo il tracciato delle altane, che da Basovizza porta fino a Corgnale (Lokev). Lungo il sentiero scopriamo che i local hanno preparato 2 rampe (purtroppo o per fortuna) contrarie al nostro senso di marcia, proprio in mezzo alla via… con la scusa di discuterne si può fare una pausa…

Foto 17-04-16, 09 42 00

Si chiacchera amabilmente, facendo conoscenza con i nuovi adepti, mentre sotto le ruote il terreno scorre lieve. Si passa vicino alle grotte di San Canziano, ma il traffico della domenica ci fa subito scegliere strade alternative che ci portano a Dolnje Ležeče dove Doris tenta invano di far riempire la sua borraccia accattivandosi un autoctono poco propenso a lenire gli assetati… e purtroppo anche Margherita (Bzku) è chiusa per ferie !!!

Con il miraggio di una favolosa oasi lungo il previsto percorso, l’aerocampo è presto raggiunto e “finalmente” si inizia un po’ a salire. Non prima però di una estemporanea gara di limbo sotto il ponte della ferrovia dove il Prof sbaraglia la concorrenza e viene eletto quale unico degno successore di Kledi!

Limbo

I sentieri, nei verdi boschi sloveni, sono sempre ben frequentati da ciclisti, corridori, escursionisti  e c’è spesso la possibilità di fare degli incontri speciali.

Foto 17-04-16, 10 49 32

Adesso la strada forestale sale più decisa, viene percorsa a gruppetti secondo le capacità di ognuno.

Foto 17-04-16, 11 23 17

Gianni mette in mostra tutta la sua potenza, trascina il gruppo, ritorna indietro, risale con nonchalance, fresco come una rosellina. Che leggerezza, che biker!!!

2016-04-17 11.37.58

Ancora l’ultimo dislivello, lungo la cresta, con il piacere del panorama a lenire la fatica.

2016-04-17 11.40.31

2016-04-17 11.51.50

Là davanti lotta serrata per la conquista della vetta, con fotografie autocelebrative…

IMG-20160417-WA0005

Dietro, fiato corto, ma chini sul manubrio e pedalare, mai mollare, lottando con le unghie (di Doris) e coi denti!

Foto 17-04-16, 11 45 49

La cima è raggiunta da tutti!

2016-04-17 12.16.53

2016-04-17 12.17.44

2016-04-17 12.18.12

IMG-20160417-WA0004

La meritata sosta però è sferzata da un vento insistente ed anche il “cronometro” corre veloce. Gianni deve rientrare per pranzo e sfruttano la “scusa” anche Patoco ed il Prof per usufruire di un bonus NAR da giocarsi con le mogli nelle prossime uscite, così alle 12:15 dopo un rapido saluto, spariscono all’orizzonte verso sud-est.

Gli otto rimasti si godono ancora 10 minuti di relax, lasciando gli “ariosi” 1026 m di quota per lanciarsi lungo una discesa molto “flow” lungo il versante nord, sino al pianoro.

discesa

Da qui il sentiero, solcato dai ruotoni dei fuoristrada, propone profondi solchi, pozzanghere e fango, che vengono vinti con labirintiche divagazioni fino al traguardo finale, l’agriturismo.

Birra q.b. (quanto basta), gnocchi, jota e palacinke sono un premio ben meritato. Ed intanto le nuvole lasciano spazio al sole ed il cielo si fà sereno…

Foto 17-04-16, 13 58 35

Si ritorna fino al piazzale amato dai praticanti del parapendio e da qui ci si butta giù a capofitto lungo il sentiero 1. Medioman davanti si gode la velocità (Endorfina vs Sciatica: 1-0), ma Roberto è subito dietro, incalzante, con il Cinci che segue a ruota e poi, più guardinghi, tutti gli altri.

Foto 17-04-16, 14 07 03

Si ritorna sulle tracce dell’andata, tutti bassi bassi nel sottopasso, rilassati lungo il pianoro dell’aerocampo, incantati alla vista della dolina di Divaccia (Divača).

Foto 17-04-16, 14 20 45

Foto 17-04-16, 14 25 57

Foto 17-04-16, 14 45 06

Foto 17-04-16, 14 42 52

Si prosegue pedalando nel bosco fino a Lokev ed oltre, con il teenager Roberto che mostra a tutti come affrontare le rampe del mattino.

Foto 17-04-16, 15 34 23

A Basovizza, punto di partenza ed arrivo, un meritato ristoro tra gelati e bevande per tutti; sui visi la soddisfazione per un bel giro in compagnia che cancella qualsiasi segno di stanchezza.

E con un clandestino “a bordo”…

Foto 17-04-16, 16 10 08

PS: Taia-NO o Taia-SI?


Distanza totale: 49.47 km
Altitudine massima: 1037 m
Totale salita: 1164 m
Tempo totale: 06:50:49
Scarica

Flickr_MIB
Tutte le foto di questa uscita le trovate nel nostro album su Flickr

2 pensieri su “Auremiano di gruppo”

  1. E noi tre in “trenino” verso casa, con pausa CocaCola.
    Gianni “The Machine” non ha perso una goccia di sudore! Io ho accumulato tanto di quell’acido lattico da fare formaggio…
    Leggenda vuole che anche Patoco sia esperto di limbo…

    1. Ahahahah …. Grande Prof!
      Ma ti assicuro che di sudore ne ho perso molto e le gambe facevano male anche a me!
      Ringrazio ancora Patoco per la pausa Coca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *