I Lander di Arta

27 ottobre 2015

In un fine ottobre caldo, una giornata di sole spettacolare stimola la voglia di esplorare nuovi territori, di gioire dei colori autunnali… e di fuggire dall’ufficio!

Rapido giro di Whatsapp, decisione repentina, ritrovo Cinci+Medioman ore 8:45 e partenza verso Arta Terme, “sopportando” l’invidia della maggioranza dei MIB… La meta della giornata è un tracciato messo a disposizione dal sito di itinerarifriuli, che partendo da Arta porta al monte di Rivo, ovvero la zona dei pinnacoli, alti fino a una decina di metri, conosciuti col termine Cjampanii del Lander (campanili dell’antro) che le leggende del luogo descrivono infestata da anime dannate…

Alla partenza subito il panorama verso le vette si presenta interessante, dovremo arrivare fino a quel biancore lassù!

Foto 27-10-15, 10 49 03

Il primo tratto di strada è puro riscaldamento, si scende oltrepassando il torrente But al bivio per Noiaris, continuando poi per Priola, Sutrio, sino a raggiungere Cercivento. Da qui si passa il ponte sul But e si inizia a salire a Rivo, dove alcune paesane ci salutano con un: “auguri!”… che sappiano già cosa ci aspetta?

Ci aspetta soltanto una salita che in 2,2 km propone una pendenza media (!!!) del 18%. Il Cinci parte spavaldo con uno dei suoi cinci-scattini ma, quando alla vista appare l’erta strada, abbassa le spalle verso il manubrio e inizia a far stantuffare le gambe…

Foto 27-10-15, 11 27 15

…non mollerà mai per tutta la salita, concedendo (e concedendosi) però alcune pause (anche fotografiche) a Medioman che invece non disdegnerà tratti a spinta 😉

Foto 27-10-15, 11 44 03

Foto 27-10-15, 11 45 31

Foto 27-10-15, 11 53 04

P1130533

Il paesaggio ed i panorami ripagano della fatica; azzurro, verde, rosso, marrone e giallo formano un mix di colori che non può che lasciarci a bocca aperta.

Foto 27-10-15, 12 13 56

L’autunno dà spettacolo!!!

Anche il monte Zouf Plan di fronte a noi si mostra limpido ed assolato, versione migliore rispetto a quella della 2 giorni del Crostis di giugno, mentre da dietro sbuca la cima del Coglians spruzzata di neve.

Foto 27-10-15, 13 21 30

Dopo aver guadagnato 400 m di quota (arrivando 1020 m slm) in poco più di 2 km, finalmente la strada spiana leggermente e con una serie di tornanti porta sino al bivio per il bivacco Lander.

Ma il percorso prevende ancora una salita fino alla casera Cucco di Sopra, lungo il sentiero 408 che per circa 20 minuti costringere a spingere le bici lungo un tracciato ricoperto di radici e rami spezzati, un sottobosco lasciato a se stesso.

Foto 27-10-15, 13 35 27

Foto 27-10-15, 13 53 50

Foto 27-10-15, 13 55 55

Dai ruderi della casera inizia finalmente una divertente discesa da fare tutta in sella, dove solo alcuni schianti ci fanno momentaneamente scendere (da notare come il Cinci abbia assimilato le indicazioni sulla posizione da discesa…).

Foto 27-10-15, 14 11 05

Raggiunto il bivacco Lander, abbandoniamo le bici e decidiamo di risalire il versante per godere finalmente della vista dei Lander.
Semplicemente fantastici!!!

Foto 27-10-15, 14 36 50

Foto 27-10-15, 14 35 21

Guglie e pinnacoli svettano su un versante in continua erosione, creando un paesaggio quasi lunare.

P1130598

Lasciamo traccia del nostro passaggio nel libro del bivacco; alcune foto di rito dopo un “pranzo” a base di pane+speck+cioccolata+frutta e siamo pronti per scendere lungo il sentiero naturalistico dei Lander.

Foto 27-10-15, 14 51 28

Foto 27-10-15, 14 54 51

Cinci si lancia come non mai lungo un tracciato con gradini, sassi di media dimensione e radici, mai fastidiose, il tutto ricoperto da un delicato tappeto di fogliame marrone. Medioman invece rimane leggermente indietro provando e riprovando la posizione idonea per le discese come impostata nel corso enduro di Jack Bisi (“mi raccomando i bracci!!!!!!!”).

Foto 27-10-15, 15 23 51

In poco tempo sbuchiamo fuori dal bosco e ci ritroviamo a Il Bant, lungo rio Randice, dove la strada si fa asfaltata e ci conduce rapidamente alla SS52 e da qui sino al posteggio.

Uno sguardo indietro… neanche mezz’oretta fa eravamo lassù!

Foto 27-10-15, 15 56 07

Alla fine i chilometri sono circa 23, ma quale leggerezza d’animo ti portano queste gite…


Distanza totale: 22.36 km
Altitudine massima: 1457 m
Totale salita: 1181 m
Total time: 05:18:38
Scarica

Tutte le foto di questa uscita le trovate nel nostro album su Google Foto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.