Pivo bike night

9 luglio 2015

Il programma della serata recitava:

  • ritrovo ore 21 c/o Abisso di Bagnoli
  • avvicinamento e passaggio per Pivo Trail (!)
  • trasferimento verso Monte d’Oro
  • ricerca di collegamenti con la venexiana cittadina di Muggia
  • utilizzo dell’appoggio bici e del frigo di Pat(r)oc(l)o
  • adriatico toc fronte Ferriera
  • asciugatura rapida (?)
  • rientro verso il cinema Bianchini

  • Ritrovo anticipato 20:30 – FATTO!
  • Pivo Trail – FATTO (+o-)

Ehm no, qui serve una precisazione: uno dei più bei sentieri enduro di Trieste, fatto di notte (ma per qualcuno è proprio la prima volta) è sicuramente una bella emozione; davvero un peccato che il Patoco avesse male inteso le intenzioni del Bussola che non voleva rischiare nei tratti più difficili e per solidarietà è sceso a piedi, per poi scoprire che lo stesso Bussola aveva analogamente frainteso. Sarà per la prossima (magari di giorno). Intanto il tema “pivo” ha aperto la serata con successo.

Foto 09-07-15 21 10 40.jpg

  • Ricerca collegamenti con la venexiana… – FATTO?

Non è che si sia capito molto, ma a un certo punto ci siamo trovati divisi in due gruppi, in mezzo alla campagna di Caresana, col vento fin troppo fresco, la città in lontananza e un forte bisogno di birra.

Foto 09-07-15 21 44 30.jpg

Vista la notevole altitudine sin lì raggiunta, il gruppo dei MIB fondatori decide che un’altra discesa impervia nel buio è il tracciato più idoneo per collegarci alla ciclabile che attraversa i laghetti delle Noghere. Non possiamo fare a meno di far sosta sul ponte per la foto, mentre il Prof ci indica probabili nutrie e il Diesel continua a scambiarle per rospi.

Foto 09-07-15 22 05 13.jpg

Ma si è fatto tardi, Diesel ha un preciso orario di rientro ed un impellente bisogno di dissetarsi. Patoco, raggiunta una zona a lui nota, prende il controllo del gruppone e guida diritto verso la prossima tappa.

  • Frigo Bar e toc(h) – FATTO!

Raggiunto il box/frigo di appoggio, proprio in riva al mare, la truppa si divide nuovamente, tre coraggiosi (Bussola, Icefoot, Medioman) decidono di anteporre il bagno nel “gelido” mare mujesano al consumo della nobile bevanda, mentre gli altri tre saggi (Diesel, Patoco, Prof) si dissetano, allegramente intrattenuti dalle chiacchiere del padre di Patoco che gentilmente offre riparo alle bici e ai viandanti.

Foto 09-07-15 22 31 38.jpg

Dopo un triplo tolup dalla piattaforma, eseguito con invidiabile maestria da Icefoot, il post-toc dei MIB bagnanti costringe gli altri ad un secondo giro di birre, loro malgrado (!!!).
La sosta si conclude con degustazione di torrone sardo, che garantirà agli atleti sufficienti energie per percorrere il tratto pianeggiante verso casa.

  • Rientro…

Ed anche qui qualcosa è andato storto, complice la scarsa conoscenza delle strade di noi triestini patochi di fuori città, fatto sta che per una serie di coincidenze ci si ritrova a seguire un Bussola insolitamente disorientato lungo una discreta salita, che lo ripagherà al culmine con la consueta foratura.

Foto 09-07-15 23 30 03.jpg

Ma i MIB ne sanno una più del diavolo: data una qualsiasi strada asfaltata in salita, il vero MIB conosce sempre il modo di ridiscendere per una via sterrata. Ed anche questo caso non ha fatto eccezione: la truppa si lancia a tutta velocità giù per una sterrata pietrosissima che da Santa Barbara riporta nei pressi di Rio Ospo-Rabuiese. La leggenda narra che il Bussola l’abbia percorsa totalmente al buio confidando solo nel suo proverbiale senso dell’orientamento.

Foto 10-07-15 00 02 44.jpg

Segue  un trenino in stile bdc sino ad Aquilina, dove le strade dei MIB si diramano infine verso casa, sul farsi della mezzanotte, tanto stanchi quanto appagati dalla bella serata trascorsa insieme.


Distanza totale: 31.08 km
Altitudine massima: 224 m
Totale salita: 676 m
Total time: 03:43:11
Scarica

Tutte le foto di questa uscita le trovate nel nostro album su Google Foto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.