Lowlanders – tra Lokev e Sesana

19 aprile 2015

Ore 8:25 posteggio della ciclabile a San Giuseppe: ritrovo di gruppo MIB, per supporto agli Higlanders lanciati alla conquista del Nanos con partenza dalla ciclabile.

Inizialmente presenti 8 MIB: Bussola, Cinci, Diesel, Duracell, Maverick, Medioman, Patoco,  Sandokandrea. Partenza verso Draga Sant’Elia e da qui all’Osservatorio Astronomico di Basovizza (Urania Carsica) dove raggiungiamo Fabius e Maddalena.

Foto 19-04-15 09 37 18

Da qui il trasferimento di gruppo verso Lokev alle pendici del Cocusso prosegue compatto (o quasi). Ci lascia Sandokandrea che rientra verso un conquistato “rebekin”, mentre gli Highlanders partono per la vetta ambita.

Rimasti in 5 l’ardua decisione su dove andare… nord, sud, ovest, est? Lasciamo che ci guidi il GPS verso lo Stari Tabor, lungo il sentiero che parte dal centro di Lokev e che scorre lieve fino alle pendici dell’altura. Le ultime decine di metri sono obbligatoriamente fatte in perfetto e faticoso stile sburtainbike, ma la fatica è ripagata dallo splendido panorama che spazia dalla selva di Ternova, al Nanos fino all’Auremiano, nonchè dalla possibilità di accendere un cero alla madonnina in vetta.

Foto 19-04-15 11 07 05

Il Nanos imbiancato è laggiù ed il Bussola indica chiaramente i temerari MIB che lo stanno scalando.

Foto 19-04-15 11 11 49

Dopo aver lasciato traccia del nostro passaggio nel libro di vetta, si ridiscende verso Povir, dapprima a piedi per balze rocciose e poi, con maggior soddisfazione e velocità, lungo la scorrevole carrareccia. Svolta a sinistra ed in un batter d’occhio siamo alla cava di calcare, da dove decidiamo di proseguire verso la chiesetta di Santa Maria (Sv. Marija) che svetta sopra Povir e Plesivica. La discesa è un singletrack nel bosco di icefootiana memoria, con solo qualche albero caduto che ci rallenta ed un fondo di foglie e terra con poco grip ma tanto divertimento.

Da Plesivica si prosegue tra saliscendi fino ad incrociare la Via Alpina e da qui un favoloso flow che Diesel e Medioman affrontano alla massima velocità con sorriso stampato fino all’incrocio con la strada Sesana-Lokev, che saltiamo grazie ad un sentiero che ci riporta fino all’Imperiale (detta anche “la Noiosa”), fino a Basovizza.

Foto 19-04-15 12 32 37

Qui i 5 Lowlanders si salutano, con un pensiero ai 4 Highlanders: “Saranno ormai già in cima al Nanos? Torneranno?”

Lo scopriremo solo con il loro reportage


Distanza totale: 39.88 km
Altitudine massima: 590 m
Totale salita: 798 m
Total time: 04:36:43
Scarica

Tutte le foto di questa uscita le trovate nel nostro album su Google Foto

2 commenti su “Lowlanders – tra Lokev e Sesana”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.