Media sbilenca

30 novembre 2014

In occasione del festeggiamento del loro ennesimo compleanno abbiamo il piacere di chiacchierare con Bussola e Diesel riguardo al giro da loro organizzato. B&D

Come vi è venuto lo spunto dell’ itinerario?
B.: A dire il vero ci abbiamo pensato molto. Diciamo che abbiamo messo come punto fermo il luogo dove andare a mangiare. Avevamo sentito parlare un gran bene della Trattoria ??? a Jelovice e abbiamo così deciso che quello sarebbe stato il nostro spartiacque.
D.: E’ vero, il resto è venuto da sé con una scrupolosa attenzione ai dettagli.

Quindi, dopo la classica ciclabile, arrivati a Kozina cosa avete proposto ai vostri colleghi?
B.: Li abbiamo spiazzati perchè invece di salire verso il Taiano per la classica “superstrada” ci siamo inventati un approccio diverso con una carrareccia che partiva da Herpelle centro.
D.: Notti insonni chini sulle cartine ci hanno fatto scoprire questo bollo bianco rosso che in costante salita porta ad incrociare la via delle malghe

Foto 30-11-14 10 17 38

Una curiosità, ma a casa di chi dei due vi siete trovati per studiare le mappe?
B.: Ah ah, mi vien da ridere, ma dove vivete? Mai sentito parlare di Skype??
D.: Tranquillo socio, loro usano ancora il telefono a gettone…

Torniamo al giro. Raggiunte le malghe?  
D.: Lo spettacolo in quel luogo è sempre affascinante, siamo inoltre stati accolti da festosi cagnoloni di guardia al gregge.
B.: A quel punto, in buona parte spingendo, siamo saliti ancora di quota. Il Prof come sempre è un maestro a superare le vie più impervie, seguito a ruota da Cinci e via via tutti gli altri.

Quindi?
D.: Quindi siamo giunti al punto in cui iniziava il giro novità per tutti. Sterrato in leggera discesa in mezzo al bosco, evitate deviazioni a scendere a Skandanscina ed a salire in cima al Taiano con leggera pioggerellina rinfrescante.
B.: Colpo di teatro, mettiamo a frutto gli studi notturni e sollecitiamo gli altri MIB a deviare a sx verso il Monte Čuk. Sembra di essere dentro ad un libro di favole, tappetto rosso fuoco, gnomi che spuntano da dietro le rocce, strane figure muschiate…

Foto 30-11-14 12 13 39

Foto 30-11-14 12 14 52

Estasi pura effettivamente, come avete trovato questa traccia?
B.: Consultazioni di testi sacri (“Deviazioni” di Rossi V.), siti internet specialistici (cacchiochefigadapassarperilmontečuk.com e cossaghedisemoaicroatiseinebeca.bo?)
D.: In effetti avevavamo anche l’ adrenalina per lo sconfinamento clandestino…

Avvenuto presso la Mala Vrata…
D.: Bravissimo! Con un sinuoso e insidioso ma esaltante single track prima e dopo…
B.: … con Medioman a menar le danze e altri 5 scatenati a divertirsi come matti subito dietro!

Foto 30-11-14 12 35 43

Fin qui tutto bene quindi, nessuna disavventura?
D.: In effetti la novità del percorso, la magia del paesaggio, l’avvicinarsi al punto ristoro… tutto è filato liscio come da programma.
B.: Anche il clima ci è stato amico, non faceva freddo e abbiamo preso solo due gocce insignificanti di pioggia.

2014-11-30 Ferite

Un compligiro proprio ben organizzato, il pranzo e i regali sono stati all’altezza?
D.: Certamente, antipasto di salumi e formaggi, fusi con gallina , birre a volontà, caffè e dolce…
B.: Certo, regali un po’ tamarri ma personalizzati MIB, quindi oltremodo graditi! Intrattenimento con il clown di San Giovanni nonché zupan di Basovizza!

Foto 30-11-14 13 19 54

Cari Bussola e Diesel, come è andata a finire?
B.: Usciti dal locale ci aspettava la temuta pioggia, una foratura anteriore di Diesel prima di partire, una posteriore di Medioman quasi all’arrivo ed in mezzo tanta acqua a portar via scorie di stanchezza.
D.: Ebbene sì, non per vantarci , ma sfidiamo chiunque a mettere insieme percorso, atmosfere, libagioni e divertimento come, con tanto sacrificio, abbiamo organizzato io e il Bussola!

Un ultima domanda, un po’ più personale: siete tutti e due amanti del vintage, Diesel con il mezzo tecnico, Bussola con l’abbigliamento tecnico. Siete complementari: uno un cerbiatto in salita, l’altro un camoscio in discesa. Siete tecnologici: uno sa accendere il computer, l’altro sa spegnerlo… sembra proprio ci sia un feeling tra di voi. A quando in sauna con il Prof?
B.: ihihih…
D.: uhuhuh…

Reportage finale direttamente dalla penna del Bussola:

Il giro – i numeri
60: i km dei tosti di Bagnoli/Francovec/Opicina/Sangiacomo
52: i km dei pigri di Sangiovanni
30: la media sbilenca tra il 23 del Diesel ed il 17 del Bussola…
10: il numero di Karlovac da mezzo litro scolate nella bettola croata
6: il numero di MIBs presenti all’evento (Bussola, Cinci, Diesel, Icefoot, Medioman, Prof), nonché il numero di fusi alla gallina
5: i cagnoni simpatici che ci hanno accompagnato (1 a Hrpelje, 3 sulle malghe, 1 in trattoria)
3: le nazioni attraversate (ITA/SLO/CRO)
2: le forature (Diesel un classico in ripartenza, Medioman un classico quasi arrivati)
1: uno e unico, il gruppo MIB

Il giro – il percorso
Il gruppo si riunisce al parcheggio della ciclabile, un classico.
Lunghi dritti fino Hrpeljie, direzione Taiano.
Salita nuova, tosta e impegnativa, verso le malghe.
Passaggio mistico in bosco nebbioso ma cromatico fino alla famosa sommità di Sveti Diesel.
Discesa mozzafiato e pungigambe fino a Mala Bussola.
Arrivo trionfale e sosta pranzo nella famosa locanda di Igor il Terribile.
Rientro cementizio, veloce e acquatico.

Il giro – i ricordi
Il puntuale ritardo di Bussola all’appuntamento con Medioman.
La depressione altimetrica sotto il Taiano (mezz’ora di salita al 40% per arrivare da 600 a 592 metri slm).
La sfida alle leggi della fisica del Prof, quando frullando i pedali come un girmi supera pendii fangosi al 60% di pendenza o quando paralizzandosi rimane in surplùs dove Bussola non riuscirebbe a star fermo nemmeno stando in piedi).
La sfida al cane più grande del mondo (il re delle malghe) di Medioman, che gli sfreccia sotto il muso con impavida fierezza
La giornata di grazia di Medioman.
La giornata di prego di Bussola, inchiodato stile Zoncolan.
La giornata di sbrego di Cinci, che raccoglie tutti i rovi e le spine della Mala Bussola.
Il bosco dei folletti impressionisti, tra nebbia, muschio fluorescente, funghi ipnotici ed il coniglione muschiato.
Diesel che si accomoda su un rovo e decide di non uscirne più.
Il pappagallo giallo dell’amico del Prof, in trattoria.
Il Prof che si intrattiene con Igor il Terribile x organizzare contrabbando di bestiazze imbalsamate.
La doppia foratura, con distribuzione comunitaria delle ultime camere d’aria del Bussola che ha così trovato il modo x non bucare più.
La piscina che è uscita dalle scarpe, arrivati a casa.
La potenza dei giri NAR con i MIB, che riescono sempre a farmi cambiare umore e tornare a casa più giovane, bello e contento di come sono uscito. Grazie MIB!!!


Distanza totale: 53.23 km
Altitudine massima: 909 m
Totale salita: 1125 m
Tempo totale: 07:39:44
Scarica

Flickr_MIB
Tutte le foto di questa uscita le trovate nel nostro album su Flickr

Un commento su “Media sbilenca”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.