Ritorno ad Artvize

Sabato 18 ottobre 2014

Venerdì sera si dichiara disponibile il solo Diesel per sabato mattina, ritrovo ore 8:45 al laghetto di Basovizza… pregustiamo già un’uscita in stile “discesisti”.

Sabato mattina ore 8:20 colpo di scena!!!
SMS di Bussola che dichiara: “Se mi aspettate fino alle nove la birra la offro io!”.
Come possiamo resistere ad un bel boccale di bionda €-free? Non ci resta che acconsentire rinunciando alle nostre velleità di downhill (???).

A Basovizza rapido conciliabolo a tre e decisione finale: andiamo verso Artvize!
Ci aspettiamo un terreno infido e fangoso, visto il diluvio dei giorni precedenti, ma ancora una volta il Carso ci sorprende con la sua capacità di assorbire l’acqua (quasi pari alla nostra con la birra…) con pochissimi tratti con pozzanghere o fango lungo tutto il giro.

Il sentiero da Krvavi Potok è sempre bello, con una salita costante ma piacevole nel bosco dove Bussola sale da agile camoscio e la successiva discesa sempre divertente, dove Diesel ed io lasciamo scorrere i nostri ruotati destrieri.

Arrivati a Roditi inizia la salita più impegnativa nel bosco tra il bel paesino carsico, Slope ed Artvize, dove incontriamo “losche” figure con cestelli di vimini e borse di plastica, intenti a raccogliere castagne (piccole?) e funghi (grandi?).

Ad Artvize, come sempre, la vista è spettacolare sia verso nord che verso sud e ripaga delle fatiche fin qui affrontate.

IMG_0016

Merende, giocolerie sulla panca-zitolozotolo, foto di rito… si riparte!

La discesa nel bosco scorre veloce su un tappeto di foglie di rosso e marrone screziate, tanto da far dichiarare a Bussola “Dieci minuti in questo paesaggio fantastico, fanno sparire 5 giorni di stressante lavoro in ufficio”.
Non possiamo che convenire e lasciarci incantare dalla bellezza dell’autunno carsico.

Scendiamo per il divertente sentiero fino a Slope e da qui lungo il toboga fino a Erpelle. Agile passaggio del sottopasso di Kosina (fatto da tutti in sella) ed i velocipedi ci portano senza indugio verso l’anelata bionda boccalata da Mahnic (con buon spirito istriano, memori della promessa di Bussola…).

Come promesso alle nostre famiglie ritorniamo alle rispettive dimore entro le 13.00, ritemprati nello spirito (alcoolico e non) e nella mente.

PS: Incredibile! Nessuna foratura di Bussola!!!


Distanza totale: 38.99 km
Altitudine massima: 836 m
Totale salita: 806 m
Total time: 03:53:15
Scarica

Un commento su “Ritorno ad Artvize”

  1. Dall’ articolo si evince una evidente relazione: se Bussola promette ( e poi mantiene) giro birre a inizio pedalata, viene automaticamente esentato da fastidiose forature… ottima soluzione per tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.