Sentiero 79

21 aprile 2013

Il sentiero 79 è tosto….

Nervoso, insidioso, con lunghi tratti a piedi ma altrettanti saliscendi divertenti e tecnici.

Alla partenza a Medeazza si è aggregato a sorpresa Cinci, reduce da una uscita in BDC sul Nanos il giorno prima.
Per “smaltire l’acido lattico” si è messo a ruota senza mai dimostrare stanchezza.
Sentiero completato a metà, fino all’altezza di Bonetti, per problemi di tempo.
Ritorno veloce per “Opachiasella”, Jamiano e sentiero 3.
Problemi tecnici = nessuno, a parte cigolii e gemiti misteriosi
Cadute = misuratore fuori scala massima….
Infortuni = non gravi
Per la moglie di GPS: quello sulla pancia non è un succhiotto, ma un serio attacco al pancreas da parte dell’estremità del manubrio impazzito, per  fortuna coperto con un tappo. Siamo testimoni. Giurin Giuretto XXX
Da VittorioGPS: “Un pò di statistiche:
distanza 21.4 km
dislivello 572 mt
velocità max 138 kmh ( ho il dubbio che non sia realistica ma il garmin dice così!)
19 minuti di facchinaggio ciclistico (pendenza tra 27% e 83%, 140 mt di dislivello)
1 zecca ( la più piccola che abbia mai trovato)”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.